NLMK Acciaio Quard
Camec
Magni TH: nuovi prodotti e un nuovo stabilimento produttivo

Magni TH: nuovi prodotti e un nuovo stabilimento produttivo

Tante le innovazioni offerte nei telescopici Magni Telescopic Handler. Ma l’azienda di Castelfranco Emilia brilla anche per il sostegno al territorio.

Al B2Press Samoter, la giornata in cui i giornalisti hanno incontrato gli espositori di Samoter, abbiamo incontrato anche Maria Benassi e Valeria Ferrari di Magni Telescopic Handler, l’azienda in provincia di Modena che produce sollevatori telescopici. Magni TH ha vinto il premio Innovazione Samoter nella categoria sollevatori telescopici high capacity con RTH 6.51.

LEGGI QUI PER LE MOTIVAZIONI CHE HANNO PORTATO MAGNI A VINCERE IL PREMIO INNOVAZIONE SAMOTER

Ma le ragazze di Magni TH ci hanno raccontato anche altre novità che stanno animando l’azienda. Infatti, tutta la gamma di telescopici rotativi e fissi, a partire da Aprile, verrà equipaggiata con motorizzazioni rispondenti alle ultimissime normative in termini di emissione e quindi motori Stage V. “Saranno motori Volvo e Deutz i cuori pulsanti della gamma fissa e rotativa Magni, che si impone sul mercato con un grande vantaggio temporale nei confronti della concorrenza – ci racconta la responsabile marketing Maria Benassi. Questo cambiamento rappresenta un grande passo in avanti per un futuro più sostenibile e Magni non si è di certo lasciato scappare questa opportunità!”.

Le modifiche alla gamma non sono solo di carattere puramente tecnico-meccanico ma bensì anche commerciale.

“Si è deciso di presentare la gamma in modo differente, parlando di gamma a 4/5 tonnellate per salire ai 6/7 e concludere con 8/13 tonnellate - precisa Valeria Ferrari di Magni TH. Ci siamo maggiormente concentrati sulle portate alte così da poter coprire ogni necessità del mercato e spostare la nostra offerta verso l’alto, in tutti i sensi! I primati restano tutti in casa Magni con il più alto, novità dell’anno 2020 che sfiora i 51 metri ed il più forte che riesce a sollevare sino a 13 tonnellate”.

Per sottolineare maggiormente il livello qualitativo della gamma alta è stato deciso di montare componenti made by Liebherr per quel che riguarda la rotazione. Questo per assicurare e garantire anche nelle condizioni più gravose una rotazione fluida ed estremamente sicura.

Altra novità riguarda la parte produttiva perché entro il 2020 entrerà in funzione anche il nuovo Quartier Generale Magni. La produzione verrà così triplicata grazie ad un notevole ampliamento di superficie ed all’implementazione di celle robotizzate. Un enorme successo per l’azienda di Castelfranco che in soli 6 anni ne ha percorsa di strada! Questi alcuni numeri del nuovo stabilimento:

  • 20 ettari di superficie totale
  • 36.000 mdi superficie costruita
  • 3.200 m2 superficie adibita ad uffici
  • 450 parcheggi di cui 6 torrette per caricare le auto elettriche

Annesso al progetto della costruzione del nuovo sito produttivo c’è quello della scuola elementare dedicata a Pietro Magni, padre dell’attuale Presidente come contributo di sostenibilità. Si tratta di un progetto di riqualificazione territoriale ma soprattutto della visione etica che Magni ha del suo territorio: l’istruzione prima di tutto è l’ingrediente per forgiare i talenti di domani. Si tratta di un edificio concepito in classe energetica A+, struttura anti-sismica e utilizzabile come presidio di protezione civile. Le aule saranno 5, un intero ciclo di studi con palestra e aula informatica. Il completamento del progetto è previsto entro l’anno in corso.


Ecomondo 2020

FOTOALBUM