NLMK Acciaio Quard
STADLER annuncia le priorità strategiche per il 2020

STADLER annuncia le priorità strategiche per il 2020

STADLER, impresa specializzata nella progettazione e nel montaggio di impianti di selezione per il settore del riciclo e dello smaltimento dei rifiuti, inizia l'anno 2020 pronta a soddisfare il crescente volume e la crescente complessità delle richieste del settore.

Gli obiettivi strategici dell'azienda per il 2020 rimangono focalizzati sulla mission storica: anticipare l'evoluzione del settore del riciclo, individuare le nuove esigenze man mano che si presentano, mantenendo la flessibilità operativa per poter proporre soluzioni in tempi brevi.

Willi Stadler, CEO del Gruppo STADLER, ha dichiarato: "L'economia circolare è il futuro, è l’unico modo di affrontare le principali sfide ambientali del nostro secolo, come la questione globale dei rifiuti. In tutto il mondo, sta crescendo rapidamente la consapevolezza che il nostro stile di vita va cambiato. In questo contesto, il settore del riciclo è destinato a crescere in modo significativo, anche grazie alle politiche e alle normative sempre più severe. Noi di STADLER siamo pronti: abbiamo il know-how, l'esperienza e la capacità operativa per sostenere l'industria del riciclo nel suo sviluppo. Il cambiamento è già in corso e noi stiamo fornendo soluzioni alle nuove esigenze, man mano che si presentano".

Soddisfare la nuova domanda di specializzazione e di elevati tassi di purezza del prodotto finale

Il settore del riciclaggio richiede agli impianti di selezione dei rifiuti elevati livelli di purezza delle frazioni selezionate per soddisfare la domanda dei clienti di prodotti finali riciclati di alta qualità; prodotti che possano competere con i materiali vergini presenti sul mercato. Questa evoluzione sta anche spingendo la richiesta di una maggiore specializzazione nei processi di selezione, come la capacità di riconoscere più materiali.

STADLER ha anticipato questa evoluzione, e ha già portato a termine diversi progetti che rispondono alle nuove richieste. Un esempio su tutti: l'impianto Integra Plastics di Sofia, in Bulgaria, è uno dei primi al mondo specializzati in pellicola plastica. Con una capacità di 4 tonnellate/ora, seleziona le frazioni suddividendole in HDPE, PP e LDPE e per colore (trasparente, blu e verde).

"Nel nostro settore, la specializzazione sarà la chiave del successo nei prossimi anni", spiega Jürgen Berger, Direttore Vendite. "In STADLER abbiamo la flessibilità operativa e la competenza per sviluppare nuove soluzioni per rispondere alla domanda di specializzazione e per raggiungere i più alti tassi di purezza possibili - e possiamo fornire la risposta alle nuove esigenze in tempi brevi. Questo è uno dei nostri punti di forza e rimarrà per noi una priorità".

L'ultimo progetto di STADLER per l'azienda francese di riciclaggio Schroll Group ha dimostrato la sua capacità di sviluppare soluzioni su misura per soddisfare la domanda di selezione di un maggior numero di frazioni con una maggiore flessibilità operativa. STADLER ha progettato il nuovo impianto della città di Épinal per trattare 80.000 tonnellate di rifiuti l'anno, pensando anche a una possibile espansione futura e all'aggiunta di ulteriori frazioni. L’impianto è dotato di due linee di selezione indipendenti: una per il trattamento multi-materiale e una per il materiale cavo, configurazione che offre una maggiore flessibilità operativa. In questo progetto, STADLER ha anche portato a termine con successo la sfida della consegna nei tempi previsti, appena 14 settimane, compreso l'avvio delle due linee.

STADLER è veloce nell'identificare le nuove esigenze del mercato e nel fornire la risposta con una nuova macchina, o ottimizzandone una esistente, cambiandone la posizione o le dimensioni. STADLER conduce test approfonditi sulla soluzione proposta presso il suo test centre o presso lo stabilimento del cliente, fino al raggiungimento del risultato desiderato.

L’impresa migliora costantemente i suoi prodotti o amplia la gamma per soddisfare le nuove esigenze del mercato. Nel 2019, ad esemio, ha sviluppato una versione più ampia del suo dispositivo di rimozione etichette, lanciato l'anno precedente, avendo individuato la necessità di trattare un volume maggiore di bottiglie. La nuova versione ha aumentato la capacità dalle 6 t/ora di bottiglie di plastica della macchina originale a 9 t/ora. La nuova versione sta già dando ottimi risultati in diversi stabilimenti.

Entrare in nuovi mercati, contribuendo a stimolare l'economia circolare

STADLER ha visto un crescente interesse nel settore del riciclo nei mercati latino-americani che si sforzano di limitare la crescita delle discariche e di sviluppare la loro economia circolare. In particolare, ha riscontrato un forte interesse in Messico e, dopo aver completato una serie di progetti nel Paese negli ultimi due anni, l'azienda sta ora pianificando di stabilire una presenza diretta attraverso una filiale, in grado di supportare meglio i clienti locali.

Ha inoltre recentemente completato il più avanzato impianto di selezione per imballaggi leggeri, plastica, carta e cartone del Brasile. Lo stabilimento di Mulitlixo a San Paolo, in Brasile, è in fase di collaudo finale. Comprende una piattaforma panoramica che consente ai visitatori di vedere l'impianto e il suo funzionamento in sicurezza, a testimonianza del crescente interesse per il settore del riciclo nel Paese.

Pronti per una crescita continua

Con il settore del riciclaggio destinato a crescere rapidamente nei prossimi anni, STADLER è pronta a soddisfare la crescente domanda in termini di capacità e complessità. Nel 2014 e nel 2016 ha investito nella costruzione di due nuovi stabilimenti produttivi ad Altshausen e l'anno scorso ha completato il progetto con l'inaugurazione della nuova sede centrale nello stesso sito, riunendo l'intero team.  Sta inoltre investendo in un nuovo stabilimento di produzione in Slovenia per aumentare ulteriormente la capacità produttiva. Questi investimenti le consentiranno di operare in modo più efficiente e con la massima flessibilità.

L'attenzione di STADLER nel fornire la migliore risposta alle esigenze dei propri clienti ha portato l'azienda a siglare anche una partnership con Krones, lo specialista del processo di lavaggio e decontaminazione. Grazie a questa collaborazione, è ora in grado di offrire un impianto chiavi in mano per l'intero processo di riciclaggio, dalla selezione fino alla produzione finale di nuovi materiali riciclati.

Conclude Claus Maier, secondo CEO del Gruppo STADLER: "La nostra priorità strategica è il cliente. Perché in STADLER sappiamo che il nostro successo dipende dal successo dei nostri clienti".

Dida Foto: Willi Stadle CEO of the Stadler and Claus Maier Second CEO of the STADLER Group


SUM 2020